Triskel182

VauroLa campagna referendaria sulla “riforma” costituzionale Renzi-Boschi-Verdini è iniziata ufficialmente ieri per iniziativa dell’unico cittadino italiano (su 60 milioni) che dovrebbe starne fuori: il presidente del Consiglio Matteo Renzi che, imposta con ogni sorta di forzatura la sua personale Costituzione a un Parlamento riottoso e per giunta illegittimo, ha lanciato i Comitati del Sì (ha già deciso che saranno “10 mila” con un esercito di soldatini – “da 10 a 50 per comitato: totale 100-500 mila – ai suoi ordini, quindi sarà senz’altro così). E ancora una volta ha spacciato il referendum “oppositivo” previsto dalla Costituzione come strumento riservato alle opposizioni, per una gentile concessione octroyé al popolo dal suo magnanimo governo.

View original post 740 more words

Advertisements