Triskel182

EllekappaLa sinistra chiedeva un incontro, invece si va alla conta in direzione. Speranza: “Io ministro? Non ci penso”.

ROMA – «Sono previste votazioni». A sorpresa Renzi convoca la direzione del Pd lunedì prossimo per discutere di Italicum e di riforme e ricorda che, alla fine, si voterà. Una sfida alle correnti della sinistra dem che hanno chiesto chi un “conclave” di senatori e deputati, chi un “coordinamento” per elencare le modifiche indispensabili alla nuova legge elettorale. Ma l’accelerazione del premier – che vorrebbe l’approvazione definitiva dell’Italicum prima delle regionali, quindi entro la fine di maggio – scompagina i giochi. All’aut aut posto dalle sinistre, con un vero e proprio ultimatum di Bersani, il premier-segretario risponde giocando d’anticipo e blindando le riforme. In direzione ci sarà quindi una “conta”.
Irritate le minoranze, peraltro divise. Alfredo D’Attore aveva proposto il “conclave” sulle riforme e annunciato una lettera della minoranza.

View original post 288 more words

Advertisements