Triskel182

LA “bustarella” al funzionario comunale per avere il permesso di fare un cesso nel terrazzino, i mille euro per chiudere un occhio sul microabuso, per oliare una pratica. La nuova retata della Procura di Roma negli uffici pubblici, dopo anni di crimini da romanzo e di efferate connection di mafia e di potere, ci riporta al piccolo cabotaggio della corruzione nazionale. Scene da commedia all’italiana degli anni Sessanta, non da serial tivù, non da best seller, e quasi rassicura la normalità del male, la sua natura casareccia, consueta, che si ripete nelle generazioni.

View original post 112 more words

Advertisements