Triskel182

bergoglio-papa-francesco

Da arcivescovo di Buenos Aires a Roma, alla Chiesa che non deve diventare “ong pietosa”. Il racconto dei primi tre mesi di Bergoglio e le sfide aperte: dagli scandali interni alla riforma della banca vaticana.

Jorge Mario Bergoglio si era dimesso il 17 dicembre 2011. Al compimento del settantacinquesimo anno di vita, come prevede il Codice di Diritto Canonico, il cardinale arcivescovo di Buenos Aires aveva scritto e inviato a Benedetto XVI la sua lettera di dimissioni. Ma il Papa tedesco l’aveva accantonata. Trascorso un anno, alla fine del 2012, da Roma al cardinale Bergoglio ormai settantaseienne non era arrivato ancora nessun segnale in merito alla nomina del suo successore. Poi avvenne quello che rimarrà nella storia come l’11 febbraio della Chiesa cattolica: l’annuncio choc di Benedetto XVI di rinunciare al pontificato.

View original post 835 more words

Advertisements