La Rivista Impertinente

eros

La crisi è pesante e persistente, parlarne ancora sarebbe banale. Fortuna che almeno esiste l’amore. Che quello ancora è gratis. Eppure anche quello non sempre c’è. E non lo si può nemmeno ordinare su e-bay. Voglio dire, l’amore è una cosa seria, una cosa grande con la ghmaiuscola, e arriva quando gli pare. E’ meno prevedibile persino dello spread.
Così ad alcuni capita di trovarsi nel bel mezzo della crisi nazionale e, come se non bastasse, anche senza un amore.  La crisi senza un abbraccio, senza  un po’ di calore è più dura da tollerare.

Fortuna che però c’è l’eros. Che quello è più facile da reperire e richiede meno impegno e meno credenziali.
Così si potrebbe pensare.
Almeno finché non ci si ritrova a prendere in considerazione un appuntamento galante. Perché alla domanda “Dove ci vediamo?” quella granitica certezza…

View original post 565 more words

Advertisements